Falsi miti e leggende metropolitane

Sulle agenzie immobiliari e sugli agenti si è detto e scritto di tutto. Soprattutto si è detto male in senso generale e generalmente. Molto si è detto di vero ma qualche cosa in verità è frutto di falsi miti e modelli stereotipati di una professione e di molti professionisti che in questi anni hanno fatto ben poco per farsi notare in modo positivo. Non sempre trasparenza, professionalità e competenza sono state il nostro modello di riferimento nella gestione dell’attività quotidiana. Sul perché nonostante un fenomeno così rilevante non sia stato regolamentato come si deve (basti pensare che la legge di riferimento è la n. 39 del 1989) e come mai fino ad ora si è fatto ben poco per sanzionare i malandrini è difficile saperlo. Io personalmente penso che le risposte sono da riferirsi essenzialmente nel classico stile tutto italiano dove tanto meno c’è chiarezza e tanto più c’è possibilità per tutti di sguazzarci e fare affari. In effetti in questi anni hanno intermediato immobili di ogni tipo e categoria tutti: avvocati, commercialisti, amministratori, geometri, architetti, ingegneri, banche…. e tutti senza titolo, ovviamente. La legge infatti prevede che il mediatore debba essere iscritto all’albo dei mediatori e che l’iscrizione ad altri albi, come ad esempio quello dei ragionieri commercialisti fosse incompatibile con la professione del mediatore. Cioè o fai il commercialista o fai il mediatore, come sarebbe normale. Il mediatore infatti è colui che mette in relazione le parti per la conclusione di un affare e non parteggia per nessuna delle parti.

Ma la cosa che va sfatata è invece che il mediatore, dotato di un cervello medio e di poco buon senso, non sopravvaluta mai un bene perché rischierebbe di non venderlo. Se è vero che il mediatore guadagna in percentuale sul valore compravenduto è altrettanto vero che un bene che non si vende è una mediazione che non si incassa. Il mediatore, quindi, deve trovare e consigliare il miglior prezzo rispetto al mercato di riferimento perché l’operazione si possa concludere. Non solo, spesso e volentieri è il mediatore a convincere il venditore a rivedere al ribasso le pretese di vendita del proprio immobile così da favorire l’acquisto dell’acquirente.

Ecco, il falso mito che i mediatori alzino i prezzi o che comprare attraverso un’agenzia costi di più non è assolutamente vero. Sia per il fatto che, come specificato sopra il mediatore ha interesse a concludere un’operazione anche a prezzo più basso, sia perché l’ultima e definitiva parola sul prezzo di vendita spetta al proprietario. Lui e solo lui può decidere il limite minimo a cui cedere il proprio bene. Il mediatore, quando bravo e competente può influenzare per il bene delle parti. A onor del vero, per quanti mediatori o pseudo tali, abbia incontrato nella mia carriera non ho trovato nessuno che abbia convinto le parti con uso di armi improprie. Gli accordi si firmano con le penne e tra persone libere capaci di intendere, volere e valutare se l’operazione in sé è vantaggiosa oppure no.

E’ altrettanto vero che il mediatore ha un costo. Il costo però, per quanto alto è trattabile prima della conclusione dell’affare così che:

  • è quantificabile prima di iniziare una trattativa;
  • molto spesso è decisamente inferiore allo sconto che il mediatore riesce a concordare con il venditore

Insomma avvalersi di un mediatore professionista non costa di più. Anzi. Semmai bisognerebbe fare attenzione alla persona a cui ci si affida per testarne le competenze, ma questo è un altro problema. Purtroppo il “sistema” Italia non aiuta. Non resta che fare attenzione alle persone che ci troviamo davanti e se possibile attivate il passaparola per conoscere un po’ di storia del mediatore a cui vi state affidando. Come si dice: VOX POPULI, VOX DEI… a proposito di vecchie, vecchissime leggende metropolitane.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...