Covid-19, cosa c’è di buono. Parte 2 – Il tempo per riflettere.

Di tutto il brutto che si può raccontare è pieno il web, la tv, i giornali. Siamo informatissimi. A furia di pensare a cose brutte perdiamo di vista anche gli aspetti che invece brutti non sono e che potrebbero darci una prospettiva diversa. Ad esempio il tempo… certamente oggi abbiamo una disponibilità di tempo maggiore, un’opportunità interessante per intensificare i nostri momenti di riflessione da dedicare a noi stessi ed alla nostra .

  • Ripensare il lavoro. Soprattutto per chi ogni giorno deve “inventarsi” il proprio lavoro, vedi ad esempio tutti i venditori come agenti immobiliari, rappresentanti, negozianti e professionisti in genere c’è poco tempo per riguardare indietro a tutto ciò che si è fatto e come lo si è fatto. Durante il ritmo frenetico della “giornata tipo” difficilmente ci si riesce a fermare per fare un’analisi seria, attenta, scrupolosa su tutti i dettagli del nostro lavoro. A volte lo si fa, è vero ma diciamoci la verità, sempre un po’ alla buona, tanto sappiamo coma si fa il lavoro… una ripensatina, e via tutto a posto. Adesso invece, non avendo niente da fare di tempo ce n’è… per spaccare in quattro il capello su ogni attività che facciamo o che non facciamo proprio.
  • Conoscere e comprendere meglio le fasi del lavoro. Adesso hai tempo fare un’analisi intimistica e più serena di ciò che fai senza l’ansia di doverla condividere con i colleghi o i clienti. Da solo senza nessuno intorno puoi analizzare ogni singola attività della giornata, della settimana, del mese. Puoi verificare se il tempo impiegato ed i risultati ottenuti per ogni singola attività sono realmente allineati agli sforzi ed alle aspettative. Puoi fare un’analisi più serena anche per capire se ci sono attività inutili o inefficaci che vale la pena sospendere. Hai tempo per verificare anche se ci sono margini per cambiare, modificare, stravolgere certe azioni per migliorare i risultati, i contatti, o semplicemente il tuo piacere personale di lavorare. Se vuoi, hai il tempo per capire se ci sono margini per cambiare il tuo metodo di lavoro, perché se hai sempre fatto così…. non è detto che si possa fare anche in un altro modo….
  • Puoi cambiare, migliorare le tue tabelle ed i tuoi formulari standard. Tutti, chi più e chi meno, abbiamo un file o un piccolo quadernino dove annotare i nostri dati. Ecco adesso abbiamo il tempo per perfezionarlo con dati nuovi da rilevare o da togliere. Adesso abbiamo il tempo di riguardare i dati raccolti nel tempo per capire qualcosa di nuovo o per fare una previsione futura. Tutti usiamo, chi più e chi meno, dei formulari standard su cui raccogliere le offerte dei clienti o per definire accordi. Anche le mail o i messaggi che mandiamo con il cellulare spesso sono fatti al momento ed in maniera un po’ maccheronica e poco ortodossa. Per esempio quei messaggi in risposta alle chiamate quando si è occupati…. Ne ho ricevuti alcuni veramente imbarazzanti e molti poco educati. Adesso hai il tempo per prepararli meglio e per tutte le situazioni;
  • Migliorare la conoscenza dei tuoi competitors. La concorrenza c’è, inutile negarlo anche quando pensiamo di essere i migliori. La concorrenza c’è anche quando pensiamo che sia composta de persone poco capaci…. diciamocelo, tutti o quasi pensiamo che la concorrenza non è brava come noi… Invece quand’anche lo fosse resta sempre un parametro da osservare e tenere sotto controllo. La concorrenza è bene conoscerla, studiarla, osservarla perché non è fatta da persone stupide ma da persone che come noi sono sul mercato e possono condizionarlo. Conoscerne i punti deboli ed i punti di forza può darci dei vantaggi competitivi per migliorare il nostro lavoro..

Per quanto il momento sia difficile e tormentato, ci sono cose come la riflessione e lo studio che non costano nulla e possono darti soddisfazioni importanti nello svolgere il tuo lavoro quotidiano, della tua carriera…

La tua vita professionale è lunga, faticosa, stressante… fermarsi a riflettere ogni tanto potrebbe essere salutare per migliorare le tue prestazioni ed i tuoi risultati… Il libero pensiero ancora non è stato tassato!

Infine un’ultima considerazione. Se stai leggendo questo breve articolo vuol dire che hai la vista, un computer o un telefono, una connessione, un grado di istruzione sufficiente… ecco ricordati che ci sono persone nel mondo che se avessero queste cose si sentirebbero le persone più felici del pianeta!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...