Logistica


Negli ultimi anni si è sviluppato molto il comparto della logistica cioè di aziende che si occupano di stoccare grandi quantitativi di merce in grandi magazzini per poi distribuirla e consegnarla agli utilizzatori finali. Principalmente la grande distribuzione, food e no food, preferisce terzializzare il servizio di deposito e consegna ad esterni piuttosto che avvalersi di proprie strutture.


Cosa si intende per immobili di Logistica

Di solito sono capannoni identificati con la categoria catastale D/7 (vedi qui l’elenco completo) e sono generalmente fabbricati con un altezza di ca. 10/12 m. sotto trave così da poter essere molto capienti. In particolare sono caratterizzati dalla presenza di molte baie di carico per facilitare le operazioni di carico/scarico dei mezzi. Sono anche dotati di grandi aree esterne per facilitare gli accessi dei molti mezzi che devono contemporaneamente caricare, scaricare ed a volte sostare in attesa di nuovi carichi. Attenzione che non tutti i piani di governo del territorio (P.G.T.) consentano l’insediamento di questa tipologia di attività. Anzi spesso tale insediamento è consentito nelle immediate vicinanze delle grandi arterie stradali, ma comunque con diverse limitazioni. E’ sempre consigliabile quindi fare un salto all’ufficio tecnico del Comune con il proprio codice Ateco per verificare l’insediabilità.


Ulteriori piccole considerazioni a valutare quando si sceglie un capannone

Si consideri anche che per qualsiasi azienda, piccola o grande che sia, la collocazione territoriale, l’organizzazione degli spazi produttivi, la visibilità, la vicinanza alle principali arterie stradali di collocamento sono vitali. Anche il costo di gestione non è un particolare trascurabile. Bisogna, inoltre, tener conto che le esigenze di un’azienda sono sempre in divenire. Così può capitare che in funzione di nuove commesse o cambi strategici di produzione o di de-localizzazioni della produzione gli spazi diventino con estrema facilità non più adeguati. Ovviamente, tutto ciò, malgrado precedenti scelte ragionate e ponderate. Semplicemente lo sviluppo dell’attività può influire su nuove esigenze di spazi per la gestione dell’attività dell’azienda.

Utilizzare gli spazi effettivamente utilizzati ed oggettivamente utili per l’azienda è prassi poco utilizzata, eppure a volte è causa di costi eccessivi che sul lungo periodo sottraggono risorse importanti per l’azienda. Basti pensare ai costi per l’energia elettrica, per il riscaldamento, la manutenzione, la locazione…

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...