Formazione specialistica per operatori di Gru, PLE, carrelli elevatori

Il 12 Marzo entra in vigore l’obbligo di formazione specialistica per gli operatori di attrezzature particolari come Gru, PLE, carrelli elevatori, macchine agricole, ecc


Dal 12 marzo 2013 l’uso delle principali macchine da cantiere, come gru a torre (con rotazione in alto e con rotazione in basso) e macchine movimento terra (escavatori, pale caricatrici frontali, pale meccaniche, bob cat, terne) dovrà essere riservato ai lavoratori in possesso di un “patentino”, ovvero «ai lavoratori allo scopo incaricati» che avranno conseguito una specifica abilitazione con la frequentazione, per ciascuna categoria di macchine, di un corso di formazione e di addestramento della durata variabile da 16 a 24 ore, con verifica finale dell’apprendimento.
Questa nuova regolamentazione ha riguardato anche altre macchine, sia edili che industriali (piattaforme aeree, carrelli elevatori, gru su autocarro, autogru ecc.), ed entrerà in vigore per effetto del nuovo accordo Stato Regioni 22 febbraio 2012 concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.

Dal 12 marzo 2013 (trascorso un anno dalla pubblicazione dell’accordo) ai lavoratori che saranno avviati e successivamente incaricati a manovrare queste attrezzature, l’abilitazione non potrà più essere rilasciata dal datore di lavoro ma esclusivamente presso determinati enti formatori elencati nell’accordo o accreditati
presso le Regioni.
Per tutti i lavoratori che hanno già acquisito esperienza nella conoscenza e nella manovra di queste macchine, sotto la sola guida dell’organizzazione aziendale e/o attraverso corsi gestiti da altri soggetti, è previsto, tuttavia, nella stessa norma il riconoscimento della formazione pregressa, eventualmente integrata da un modulo di aggiornamento e/o dalla verifica di apprendimento a seconda che la formazione sia stata effettuata o meno nelle stesse modalità previste dall’accordo.
Le modalità, organizzative e didattiche, per le quali è riconosciuta la formazione pregressa sono:

  • la suddivisione dei moduli del corso (giuridico, teorico, pratico);
  • la durata del corso (non inferiore a quella prevista dall’accordo per ciascuna attrezzatura o insieme di attrezzature simili);
  • la verifica finale dell’apprendimento.

Si ringrazia per le informazioni:

CONSULENZA & SERVIZI
LAVORO – GESTIONE AZIENDALE

DR. MICHELE CORBETTA

via Montenero 12/a
22044 – Inverigo (CO)
Cell.393.2006446
mcorbetta63@gmail.com