L’agente immobiliare non è contagioso…

Oggi appuntamento di locazione con due ragazzi giovani, simpatici e ben educati. Persone quindi a modo con cui è stato anche piacevole trascorrere del tempo proponendo loro l’immobile descrivendolo con tutte le sue caratteristiche. Nel corso della

Un buon agente ascolta e poi consiglia
Un buon agente ascolta e poi consiglia

chiacchierata la ragazza dice: ” ma perché con voi agenzie bisogna dare 3 mesi di deposito e 3 mesi anticipati, succede solo con voi…”. Il tutto chiesto con garbo e senza malizia alcuna. Ecco che, viene da pensare alla percezione che spesso ha la gente del nostro operato e del nostro lavoro. Cioè di chi, nel bene e nel male, ma soprattutto nel male condiziona la normalità delle cose o del mercato. Purtroppo, chi è spettatore o terzo incomodo, sia esso compratore/venditore/conduttore, di quest’attività non riesce ad avere un quadro preciso di come vengono determinate le dinamiche di vendita e locazione tra le parti. Di come si sviluppano i rapporti con i clienti e vengono proposte ed articolate le varie offerte di vendita o locazione.

Pertanto alla domanda ho così risposto: “il mediatore non è contagioso, non infetta le regole o le normali condizioni contrattuali”. Il mediatore è colui che media tra le parti per far sì che esse possano trovare un accordo conveniente. Il mediatore resta, sempre e comunque una figura equidistante tra le parti ed anche nel caso in cui non lo fosse, l’ultima parola resta quella del venditore/locatore, che indipendentemente dalla figura del mediatore, è libero di decidere del proprio immobile come meglio crede.

Al di la del fatto che è prassi, uso e consuetudine che in un contratto di locazione si versi un deposito cauzionale pari a 3 mensilità e che generalmente il pagamento del canone avvenga i rate trimestrali, ciò non significa che si debba sempre fare in questo modo. Non solo, resta sempre facoltà del Conduttore di fare una proposta diversa. Il Locatore (proprietario), infine, può decidere se accettare o rifiutare. Il mediatore può avvalorare una o l’altra tesi secondo la propria esperienza o sensibilità a riguardo ma non certo stabilire  quale sia la soluzione migliore da adottare. Oppure, come nel mio caso, suggerisce una proposta alternativa. Propone ad entrambi  i soggetti   una polizza assicurativa che possa garantire una copertura per eventuali canoni insoluti, il deposito cauzionale ed eventuali spese per lo sfratto di morosità.

In questo caso entrambe le parti sarebbero più tutelate da una polizza fidjussoria e l’esborso iniziale del conduttore sarebbe decisamente inferiore alle 6 mensilità classiche (si ridurrebbero a 2).

Insomma, l’agente immobiliare non è un untore, magari a volte sarà poco preparato o malandrino… di certo non può prendere decisioni per terze persone: proprietari, acquirenti ed inquilini sono sempre persone adulte capaci di prendere decisioni in maniera autonoma.

Quanto poi l’agente sia abile nell’influenzare o condizionare una trattativa è difficile stabilirlo. Se il mediatore è bravo saprà fare in modo che l’accordo risulti conveniente e sicuro per entrambe le parti.

3 commenti

  1. Credo.che il collega abbia lavorato., ed interpretato assolutamente bene sia dal punto di vista della correttezza e della deontologia professionale .
    Il problema serio per noi consulenti immobiliari veniamo quasi coinvolti emotivamente nell’ umore delle parti in relazione alla transazione che stiamo gestendo.
    Ci sono dei clienti che hanno ben saldo nella mente che il diritto di proprietà sull immobile sia che si tratta di un acquisto l, o di una locazione appartiene ai nostri clienti.
    E come giustamente ha detto, non possiamo fare altro che trovare vantaggi, per le parti rimanendo equidistanti.
    Complimenti ottima.disamina

    "Mi piace"

    1. Concordo e andrei oltre, dovrebbe essere la normativa a stabilire che il mediatore abbia una preparazione adeguata affinché possa essere ritenuto qualificato al punto da essere punto di riferimento della trattativa o dei valori di mercato. Un po’ come avviene, in altri ambiti, per altre figure professionali come: notai, geometri, architetti…

      "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...