Il giorno del dono? Il 4 ottobre! Riparte il mercato immobiliare…?

Il mio povero papà diceva sempre che quando l’acqua tocca il fondo schiena tutti imparano a nuotare. Voleva insegnarmi chefaccina nella difficoltà tutti si adattano ed imparano a sopravvivere. Così diceva il mio vecchio e così penso anch’io. Evidentemente siamo rimasti in pochi visto cosa succede quotidianamente nei centri di potere. Dove, vista la situazione contingente, e non solo legata al mercato immobiliare, si dovrebbe pensare a risolvere il difficile stato finanziario ed economico del paese. Così leggendo qua e là, saltando le varie storie di gossip, tradimenti ed omicidi vari, cerchi di capire come fare per trovare nuove idee o opportunità per sbarcare il lunario ecco, d’improvviso la folgorazione. L’illuminazione. Il dono. Anzi di più, il giorno del dono! Leggo infatti su CorriereSociale (edizione online del corriere della sera – vedi articolo) un articolo che, con enfasi, annuncia il via libera del Senato al “giorno del dono”. Primo firmatario il tanto amato ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Un’iniziativa straordinaria, avvalorata da un disegno di legge che coinvolgerà imprenditori e buona politica, così narra sempre l’articolo. Non per fare quello che deve sempre criticare tutti e tutto, ma fare una legge per stabilire che un giorno l’anno bisogna diventare tutti più buoni e donare qualcosa alle persone bisognose forse, ma dico forse, è ingeneroso verso chi quotidianamente cerca di farlo, non per legge, ma perché naturale. Stabilire per legge che un giorno l’anno ci sono persone che hanno bisogno di ricevere un dono, qualsiasi esso sia, anche un saluto è come stabilire per legge che per tutti gli esseri umani che si muovono su due o quattro zampe è obbligatorio respirare tutti i giorni ed ininterrottamente anche durante il sonno. La domanda viene spontanea: ma davvero non ci sono altre idee da portare avanti, magari un po’ più necessarie visti i tempi? oppure non hanno veramente altro da fare? Io non credo che sia necessario stabilire che un giorno all’anno ci sono persone che hanno bisogno e per un giorno all’anno c’è qualcuno che di colpo fa il bravo… tanto poi per gli altri 364 giorni tutto si sistema. Ridicolo solo pensarlo, ancor più ridicolo che ci siano persone che dedicano tempo e sprecano soldi per legiferare aria fritta. Il lavoro e l’impegno di ognuno di noi, se fatto onestamente con serietà è un dono da condividere con gli altri. Forse sarebbe meglio che chi è preposto a legiferare per il buon funzionamento del paese si preoccupi che l’economia, la giustizia, il lavoro, il rispetto e la dignità delle persone siano un dono quotidiano. Non una ricorrenza utile per ripulire e ripulirsi la coscienza.

Ma la chicca più interessante è nella motivazione a questa giornata e così riassunto nell’articolo:

Perché il tema del dono torna di grande attualità e suscita un tale interesse? La risposta arriva dal vicepresidente della Camera dei Deputati, Marina Sereni. “In questi ultimi anni abbiamo assistito sia al fallimento del modello economico neoliberista del turbo capitalismo, senza regole e senza freni, sia all’inadeguatezza del modello neo statalista, in cui lo stato interviene e risolve tutto”, ha detto la Sereni in occasione della conferenza di Lucca. “Occorre una terza via. Dobbiamo intraprendere nuove strade che siano in grado di trovare soluzioni veramente sostenibili. Questo lo spirito del Giorno del dono. Non mera filantropia. Ma gratuità, reciprocità e strumento per costruire relazioni”.

Mi verrebbe da dire una brutta parola ma preferisco chiudere con l’augurio che, se mai il buon Dio esiste, che possa darti il dono del conto corrente in rosso, così da dover prendere in seria considerazione la possibilità di andare a lavorare…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...