Silenzio, per favore…

Quando viene a mancare la sostanza, la parola prende il sopravvento. Quando i fatti o la fattibilità di un progetto, di un’idea sono Silenzioscarsi nella loro sostanza ecco che le parole di contorno aumentano. Minore la trippa in gioco e maggiore sarà la nuvola di espressioni e parole che la decanteranno, descriveranno, denigreranno e così via. In questo periodo di difficoltà generale si sta assistendo al progressivo incremento delle chiacchiere a discapito dei fatti concreti. A tutti i livelli. In alcuni casi si assiste al solo proliferare di parole, parole, parole…  Spesso anche molto interessanti e pertinenti. In molti casi pure molto intelligenti e sensate. Nel mercato immobiliare il proliferare di discussioni, tesi, pareri, previsioni ha letteralmente sbaragliato il campo dall’attività vera e propria del settore: costruire, ristrutturare, vendere e comprare. Si parla e si discute di tutto senza arrivare mai ad una soluzione pratica dell’attività. O per meglio dire, si parla tanto ma si concretizza poco.

Se però il concludere poco, per quanto poco soddisfacente e talvolta demotivante, lo si può comprendere e superare attraverso il lavoro quotidiano, è difficile combattere contro le inutili e sterili discussioni di chi confonde le parole con la trippa o per meglio dire di chi vorrebbe tanto ma non può… Di chi non potendo raggiungere il proprio obiettivo si aggrappa a giustificazioni, considerazioni e parole… Parole appunto, che non muovono un mattone.

Parole che nascondono la pochezza di risorse a cui si può attingere. Sia chiaro però, disporre di poche risorse non è una vergogna! E non perché si dispone di poco, non si può fare un acquisto interessante e di assoluto valore!  Parole e pareri inutili a volte servono solo per provare a giustificare le difficoltà intrinseche di una scelta come l’acquisto di una casa. Discutere sui prezzi, i valori di mercato, la rivalutazione del settore nei prossimi anni, il mutuo a tasso fisso o variabile, la tassazione in generale, l’imu, la tasi, le spese condominiali, i controlli dell’agenzia delle entrate, la classe energetica è un’attività interessante su cui tutti abbiamo l’onere di riflettere, certo non può essere predominate al fatto di vederla una casa o di avere le capacità economiche per acquistarla.

Per chi ricorda i migliori momenti di questo mercato le discussioni inerenti gli immobili erano mirate alle modalità di acquisto della casa: come fare una proposta, i tempi di consegna, l’eventuale trattabilità, la documentazione necessaria per espletare la pratica o per avere le agevolazioni prima casa… In alternativa il cliente molto semplicemente asseriva che la tipologia non piaceva, non interessava o che semplicemente era troppo cara. Poche parole, appunto, ma coerenti con la ricerca di una casa e le reali esigenze/disponibilità del cliente.

Ecco, piuttosto che parlare di tutto ed il contrario di tutto, piuttosto che atteggiarsi ad esperti osservatori del mercato, piuttosto che mostrare grande saggezza e competenza, piuttosto che atteggiarsi o mostrare grande attenzione per l’economia mondiale, piuttosto che verificare se il cambiamento climatico del pianeta potrebbe pregiudicare la tenuta del tetto della casa che state comprando, piuttosto che verificare se la Bce immetterà nuove risorse per incentivare la crescita del settore….. un bel silenzio gioverebbe a tutti.

Silenzio per favore. Ritorniamo ai fatti e preoccupiamoci di fare bene il nostro lavoro. Tutti. Gli operatori gestendo meglio il proprio portafoglio facendo capire ai propri clienti che è tempo di rivedere concretamente i prezzi allineandoli al mercato e compratori allineando le pretese con le effettive capacità di spesa. Il mercato offre molto, c’è molta possibilità di scelta se si vuole davvero comprare… secondo le nostre possibilità. Ci sono offerte per tutti e per tutte le tasche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...