Covid-19 – C’è tempo per assumere o ri-assumere persone intelligenti…

Riflettendo su una frase molto interessante di Steve Jobs: “assumere persone intelligenti per dargli ordini non ha alcun senso. Noi assumiamo persone intelligenti affinché siano loro a dirci cosa fare” mi spiego molto facilmente come mai poche, anzi pochissime aziende, riescono a crescere con una certa rilevanza e soprattutto perché la stragrande maggioranza delle aziende sono “vittime” di un turnover di personale incredibile. Quando va bene, infatti, le aziende cercano persone intelligenti e appena le trovano spiegano loro cosa fare, perché, come mai, etc.  Per essere sicure che gli intelligenti diventino ancora più intelligenti e performanti organizzano loro straordinari corsi di aggiornamento, formazione, preparazione…

Premesso che anch’io nel mio piccolo ho contribuito in piccola parte alla formazione di alcuni colleghi più giovani, e premesso che ritengo la formazione professionale necessaria per chi lavora come l’aria che si respira…. trovo che il problema nelle aziende moderne non stia nella formazione o nel migliorare “l’intelligenza artificiale” dei propri collaboratori, bensì nel coinvolgerli nelle decisioni aziendali importanti.

Insomma, parafrasando Jobs, se ti avvali di una persona intelligente ascoltala, coinvolgila ma soprattutto non trattarla da stupida! Ecco le aziende nella maggior parte dei casi tratta i propri dipendenti/collaboratori come se fossero degli stupidi, come se non fossero in grado di capire quando li stai usando o più semplicemente quando gli stai rifilando la solita solfa, il solito ritornello…

Avere a disposizione persone intelligenti o esperte, comunque con buone qualità professionali o personali e non coinvolgerle nei processi decisionali è un errore imperdonabile. Ancora peggio è far finta di ascoltarle per poi far come si vuole con la scusa che “non è il momento…”, “forse più avanti…”, eccetera, eccetera… dimenticando che di fronte abbiamo persone intelligenti.

Forse la prossima volta converrà cercare degli stupidi, così non ci si dovrà confrontare e non si incorrerà nel dubbio di aver sbagliato qualcosa o di dover cambiare qualcosa… nel dubbio si continua come sempre, tanto abbiamo sempre fatto così. Appunto.

In questo particolare momento le aziende hanno il tempo anche di valutare meglio il proprio personale e per capire chi ha davvero talento o chi invece è solo un ramo secco da tagliare o da ri-sistemare. Certe volte capita che il processo di crescita sia bloccato dal vecchio personale inchiodato da tempo ai posti di comando e per questo poco inclini al cambiamento… anzi sono spesso i peggiori consiglieri della direzione/proprietà. Vale quindi la pena riflette se assumere nuove persone o se ri-assumere meglio su certe persone e certi comportamenti…. meditate gente, meditate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...